statistiche  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Il primo bagnetto

Consigli utili per lavare il vostro cucciolo

A molti, appena ritirato il cucciolo dal suo allevamento, verrebbe gran voglia di fargli un bel bagnetto ma trattandosi di un'operazione complessa, andrà rimandata a più tardi.

Nel frattempo, dovrete pulire il vostro cucciolo tutti i giorni strofinando il suo pelo in tutti i sensi con delle salviettine tipo quelle della Bayer oppure con una spugnetta imbevuta in acqua calda e aceto di mele (mezzo bicchiere di aceto per un litro d'acqua). Dopo aver pulito ed asciugato all'occorrenza il pelo, verrà pettinato con un cardatore, esclusivamente nel verso del pelo e non a contropelo. L'ideale sarebbe di fare queste cose su un tavolino, abbastanza piccolo perché il cucciolo non lo prenda per una sala da gioco, abbastanza alto per non spaccarvi la schiena. Quando il cucciolo avrà capito che, su questo tavolo, si fanno delle cose serie, si sta fermo e si viene ricompensato con dei premietti, avrà molto piacere ad essere manipolato e potrete allargarvi pulendogli le orecchie con un balsamo specifico come quello della Nutravet, toccandoli la bocca per far vedere i denti, facendogli il solletico sotto i cuscinetti dei piedi. Tutto questo lo preparerà ad affrontare serenamente ulteriori manipolazioni come quelle del primo bagnetto, quelle del toelettatore e soprattutto quelle del veterinario.

Quando dopo un mese di questi trattamenti quotidiani, il vostro cucciolo avrà imparato ad avere fiducia nelle vostre mani, sarà pronto per poter affrontare serenamente l'esperienza del suo primo bagnetto. Inoltre, se gli avrete proposto una piscinetta (durante i mesi caldi) avrà anche preso confidenza con l’acqua e con il suo rumore e questo l’aiuterà pure ad affrontare con più serenità la sua nuova avventura.

Ecco dunque i miei consigli :

·         Nella stagione invernale, procedere in casa non prima di due settimane dopo l'ultimo richiamo dei vaccini.

·         Nella stagione primaverile od estiva, scegliere le ore calde del giorno e una giornata senza vento. Se la giornata è caldissima, si può fare il primo bagnetto con acqua tiepida anche se il cucciolo non è completamente coperto dai vaccini purché si asciughi bene subito dopo. In estate, non è l’acqua fredda che fa danni ma le correnti d’aria, l’aria condizionata e i ventilatori.

·         In qualsiasi stagione, scegliere una giornata senza troppi impegni poiché le esperienze nuove che presentiamo al nostro cucciolo vanno sempre gestite con calma e allegria !

RIUNIRE TUTTO L’OCCORRENTE :

·         apposita spazzolina di gomma per massaggiare il corpo (massaggiare con le mani finché il cucciolo non avrà raggiunto i 5/6 mesi)

·         sapone di Marsiglia “grattugiato” (Vedere “nota” in fondo alla pagina)

·         1 panno cane o almeno 3 asciugamani

·         fon

·         cardatore,

perché sarà difficile ricuperare le cose che mancano quando il cucciolo sarà inzuppato. Vi dovesse seguire sgocciolando dappertutto… affari vostri… io non rispondo di niente !

·         Mettere il cucciolo in una vasca di plastica che si porrà nella vasca da bagno o nella doccia o sul terrazzo di casa a secondo la stagione lasciandogli per precauzione un collarino leggero addosso (per poterlo fermare se dovesse scapparvi)

·         Bagnarlo con acqua tiepida cominciando con i piedi, poi le zampe, la pancia, la schiena, il collo. Lasciate perdere la testa e le orecchie pur di evitare di bagnare il canale auricolare, cosa che non gradirebbe. Si puliranno in un secondo momento, la faccia con una spugnetta imbevuta di acqua o acqua e aceto, le orecchie con un batuffolo di cotone idrofilo imbevuto di alcool per il padiglione auricolare e con un balsamo per il canale. Se è vero che i golden amano l'acqua, non è altrettanto ovvio che gradiscano quella della doccia per via del suo getto e del suo rumore. Perciò, soprattutto la prima volta, si fa con dei gesti molto calmi e un getto molto basso, parlando dolcemente al cucciolo per rassicurarlo e dandogli ogni tanto dei premietti 

·         versare lo shampoo già diluito distribuendolo in diversi punti del corpo

·         massaggiare il cucciolo con la spazzolina di gomma morbida o con le mani.

·         sciacquarlo a lungo con acqua tiepida (dall'alto in basso) in modo di togliere ogni traccia di sapone, specialmente sul collo, pancia e ascelle che si scordano troppo facilmente provocando così prurito.

·         asciugarlo con il pannocane o con 2 o 3 asciugamani finché non si sarà tolto il massimo dell'acqua

·         D’estate finire di asciugarlo con una passeggiata al sole dopo averlo pettinato con il cardatore;  d’inverno, finire di asciugarlo con il fon finché non darà segno di insofferenza e, dopo averlo pettinato, con una passeggiata al guinzaglio in modo che finisca di asciugarsi "sulle sue 4 zampe" (Se si sdraiasse con il pelo ancora umido, il suo pelo farebbe delle brutte pieghe)

NOTA :

·         E' molto probabile che il fon spaventi il cucciolo (per via del suo rumore) perciò usarlo in questo modo :

    • accenderlo 5 minuti prima a velocità minima in modo che il cucciolo si abitui al rumore
    • avvicinare il fon al fianco del cucciolo sempre a potenza minima per abituarlo al soffio d'aria accarezzandolo proprio laddove arriva l’aria mentre lo si asciuga. Aumentare man mano la potenza del fon se il cucciolo lo accetta, altrimenti rimanere su una potenza minima.

·         dopo tre passate di asciugamano, i nostri Golden sembrano già asciutti ma non lo sono. Il sottopelo è ancora inzuppato e l'acqua riaffiora man mano. Asciutto significa che non c'è più nessuna umidità.

·         A proposito di bagni, se lo portate a nuotare (quando sarà completamente coperto dai vaccini) due precauzioni : asciugate sempre bene le orecchie e il canale auricolare ma anche l’ attaccatura della coda dove passa un nervo che si infiamma facilmente… e sono dolori !

Shampoo di Marsiglia :

Il migliore shampoo in assoluto e l'unico raccomandabile su un cucciolo (ma anche su un cane adulto)  è il sapone di Marsiglia che ha la caratteristica di rispettare al 100 % il Ph della cute del vostro cucciolo, unico nel suo genere… sempre che sia di ottima qualità 100 % Marsiglia (da comprare in erboristeria)

Con l’aiuto della grattugia del parmigiano, ridurlo in polvere. Ponetene una piccola quantità in una bottiglietta tipo del vostro shampoo, aggiungetevi un po’ di acqua caldissima, sbattete per sciogliere la polvere di sapone. Ecco che il vostro shampoo sarà pronto per l’uso ! Conservate il resto della polvere in un barattolino ermetico per le volte seguenti.

                                                                                               Marie Pierre Bodson